Come ho fatto io fate anche voi

L’Autore, sulla base della sua lunga esperienza, riporta il lettore alle radici della vita spirituale e alle sorgenti della “fede in Dio amore”, con una particolare attenzione al tema della vocazione carismatica, al servire in ruoli di responsabilità e di animazione. Un libro “urgente”, perché urge un nuovo amore di servizio!

Il post pandemia, la crisi economica, il cambio dei paradigmi antropologici, l’impoverimento culturale e identitario della nostra società, la diminuzione di credenti e l’abbandono della fede e delle chiese, le emergenze politiche e le ingiustizie umane sollecitano una conversione del cuore, dello sguardo, della volontà. Urge un nuovo amore di servizio, come segno dei tempi.

Il come servire posto da Gesù di Nazareth, il Maestro e Signore che non esita a lavare i piedi ai suoi discepoli, è un esempio sempre ispirante e sfidante, con il quale fare e rifare i conti, per reimparare l’arte di stare al mondo e per incarnare l’amore.

L’Autore, sulla base della sua lunga esperienza, riporta il lettore alle radici della vita spirituale e alle sorgenti della fede in Dio amore, con una particolare attenzione al tema della vocazione carismatica al servire in ruoli di responsabilità e di animazione.

Un libro “urgente”, perché urge un nuovo amore di servizio!

3
Capitoli
136
Pagine
Senza amore noi non valiamo nulla: tutto si scompone e si disperde. Occorre un cambio di mentalità e di sensibilità, a partire dai piccoli gesti quotidiani, lasciando che sia l’amore di Dio a rieducarci al bene, come cittadini e come credenti. C’è bisogno di far rischiare l’amore, la cultura del dono, la gratuità del darsi. L’amore di servizio non è filantropia, non è assistenza sociale, non è beneficenza. Servire è degli amici di Gesù e non dei padroni del mondo. Il nostro servire sorregge il regno di Dio nella storia.
Share This