Novena di Pentecoste 2024
Con Elena Guerra preghiamo lo Spirito Santo

10 MAGGIO, 2024

Una premessa grata

Inizia oggi la Novena in preparazione della “festa di tutte le feste” (san Paolo VI): la Pentecoste.

Dobbiamo alla beata Elena Guerra e alla sua “insistenza” (mediante alcune lettere inviate a Papa Leone XIII) il ripristino di questa pratica di preghiera rappresentata dalla Novena di Pentecoste.

Si badi bene: la Novena di Pentecoste è la prima e la più antica di tutte le “preghiere comunitarie”, perchè “comandata dal Salvatore medesimo e fatta da Maria SS. e dagli Apostoli nel Cenacolo”. Così Elena Guerra scrive a Leone XIII nella prima delle tredici lettere inviategli (17 aprile 1895).

La notizia della prossima canonizzazione di Elena Guerra (con il riconoscimento del miracolo attribuito alla sua intercessione da Papa Francesco, il 13 aprile u.s.) riempie il mio cuore di gioia e, sono certo, anche quello di tutti coloro che nel Rinnovamento, in tutto il mondo, l’hanno assunta come modello di “apostola dello Spirito Santo”, titolo assegnatole da San Giovanni XXIII nel giorno in cui fu Elena fu proclamata “beata” (era il 26 aprile 1959).

Ho pensato, allora, di predisporre una Novena, con una formula breve, seguendo una delle diverse Novene formulate e pubblicate nell’Opera Omnia di Elena Guerra, Opera che ho avuto la grazia di studiare in tutti i libri che la compongono, prima della pubblicazione, e di presentarla a Lucca, il 18 aprile 2009, su invito della Congregazione delle Oblate dello Spirito Santo, nella Chiesa di Sant’Agostino dove la Beata è sepolta.

Ogni giorno, allora, da oggi venerdì 10 fino a sabato 18 maggio, possiamo pregare insieme lo Spirito Santo con la Beata Elena Guerra.

Ogni momento della giornata, soprattutto per chi non può portarsi in Chiesa o in una Comunità, possiamo stare in comunione con lo Spirito Santo nella preghiera a Lui dedicata.

Prega, allora con questa Novena: non ti occorrono più di 5 minuti!

*****

NOVENA DI PENTECOSTE
1° GIORNO
“Nessuno può dire «Gesù è il Signore!» se non sotto l’azione dello Spirito Santo” (1 Cor 12, 3b).

Commento sulla Parola di Elena Guerra

“Come un’anima è necessaria al corpo umano perché viva, così lo Spirito Santo è necessario al cristiano perché possa salvarsi. San Paolo, per farci intendere questa verità, ha detto che senza l’aiuto del Divino Spirito non possiamo neppure invocare il santo nome di Gesù. E noi che abbiamo un’anima insidiata da tanti nemici, oppressa da tanti mali, non avremo bisogno e gran bisogno dello Spirito Santo? Come va, dunque, che si pensa così poco a invocarlo? Nel nostro tempo si è, purtroppo, dimenticato lo Spirito Santo, con gran pericolo che lo Spirito Santo si dimentichi di noi! Torniamo allo Spirito Santo e lo Spirito Santo tornerà a noi!”.

Meditiamo con tre domande:

  1. Quante volte al giorno pronunzio la parola “Spirito Santo”?
  2. Avverto il bisogno di chiedere aiuto allo Spirito Santo?
  3. Ho compreso che senza lo Spirito Santo la mia invocazione del nome di Gesù è vana?

Preghiamo il Padre nostro, l’Ave Maria, il Gloria.
Preghiamo il Veni, Creator Spiritus

Vieni, o Spirito creatore, visita le nostre menti,
riempi della tua grazia i cuori che hai creato.
O dolce consolatore, dono del Padre altissimo,
acqua viva, fuoco, amore, santo crisma dell’anima.
Dito della mano di Dio, promesso dal Salvatore,
irradia i tuoi sette doni, suscita in noi la Parola.
Sii luce all’intelletto, fiamma ardente nel cuore,
sana le nostre ferite col balsamo del tuo amore.
Difendici dal nemico, reca in dono la pace,
la tua guida invincibile ci preservi dal male.
Luce d’eterna sapienza, svelaci il grande mistero
di Dio Padre e del Figlio uniti in un solo Amore.
Sia gloria a Dio Padre, al Figlio, che è risorto dai morti
e allo Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli.
Amen.

Lode finale allo Spirito Santo

Spirito Santo, Signore,
con il Padre e con il Figlio sei adorato e glorificato.
Esalto il Tuo nome e Ti lodo perché sempre Ti effondi,
se degnamente Ti invoco e Ti ricevo.
Ti benedico e Ti ringrazio.
A Te mi affido, in Te confido. Alleluja!

Altri Articoli

Share This