Pasqua – Ada Negri

(1870 – 1945)

28 MARZO, 2024

Ada Negri (1870 – 1945), poetessa e scrittrice italiana, ci consegna la bella lirica “Pasqua” tratta dalla raccolta Poesie e prose (pubblicata postuma nel 2020).

“Primavera” e “Risurrezione”, che nel testo della Negri si abbracciano, attestano la medesima realtà: il rifiorire della vita. La scrittrice invita ad aprire i cuori, perché l’eterna giovinezza generata dalla Pasqua si manifesti in tutta la sua potenza.
Una poesia breve, semplice, nella quale tanti sentimenti s’intrecciano e con la quale gli uomini della guerra e dei martelli sono chiamati a lasciar fiorire un nuovo amore.

Pasqua

E con un ramo di mandorlo in fiore,
a le finestre batto e dico: «Aprite!
Cristo è risorto e germinan le vite
nuove e ritorna con l’april l’amore
Amatevi tra voi pei dolci e belli
sogni ch’oggi fioriscon sulla terra,
uomini della penna e della guerra,
uomini della vanga e dei martelli.
Aprite i cuori. In essi irrompa intera
di questo dì l’eterna giovinezza ».
lo passo e canto che la vita è bellezza.
Passa e canta con me la primavera.

Altri Articoli

Share This